come scegliere il fotografo adatto per il tuo matrimonio

Photoshooting: Come Immortalare Il Tuo Giorno Perfetto

Il fotografo che immortala il tuo giorno perfetto non è soltanto una spesa del budget, anche se incide in media del 10%, ma colui o colei che sa fissare le emozioni del giorno più importante della tua vita. Per questo motivo è fondamentale sceglierlo con cura e affidarsi a lui soltanto dopo avere la certezza che si è creato un feeling reciproco.

Come Scelgo Il Professionista Adatto?

In questi casi, la prima regola è muoversi per tempo. Se organizzi un matrimonio in alta stagione, inizia a scegliere il fotografo giusto almeno un anno prima, oppure sei mesi prima se ti sposi in inverno o in autunno. Il punto principale per scegliere il fotografo è trovare quello che ha lo stile che ti piace di più. Puoi decidere di affidarti a un wedding planner professionista che sa interpretare i tuoi desideri anche scegliendo il fotografo giusto, oppure cercare in rete e dal vivo il fotografo che ti ispira di più, chiedendo di guardare gli album di matrimonio, e di farti vedere le attrezzature con cui lavora.

Lo Stile Giusto

Esistono tanti stili di fotografia per il matrimonio, dallo stile classico che prevede le pose ferme e le inquadrature standard, fino allo stile più recente, attualmente molto di tendenza, che è lo stile reportage. Questo stile non prevede una distribuzione preimpostata delle foto, ma un vero e proprio resoconto di tutta la giornata, con scatti rubati, attenzione ai dettagli e uno stile molto fresco e spontaneo. Qualunque sia il tuo stile, è fondamentale scegliere il fotografo che sappia interpretarlo al meglio, perché dopo il matrimonio le foto fatte non si possono rifare.

Gli Aspetti Pratici

Se scegli di affidarti ad un wedding planner, sarà questa figura a coordinare tutto il lavoro del fotografo ed i suoi eventuali assistenti, oltre che delle riprese video. Gli aspetti pratici sono molto importanti perché il fotografo deve visitare la location, ad esempio per avere un’idea di come potrà muoversi all’interno degli spazi e di quali sono i punti migliori per le inquadrature, e andrà firmato un contratto in cui sarà stabilito il compenso, le ore di lavoro, tutti gli altri aspetti.